Il mistero della donna congelata che si risveglia

3 Gennaio 1981, il New York Times pubblica un incredibile articolo sul, mistero della donna congelata ed il suo risveglio.
Era il 20 dicembre quando Jean Hilliard diciannovenne viene trovata come una lastra di ghiaccio presso la sua casa ne Minnesota. Quella notte la temperatura era scesa a -25° e la ragazza mentre era in strada in seguito ad incidente stradale aveva cominciato a camminare svenendo e rimanedo al gelo per l'intera notte.
Ritrovata e portata in ospedale tutti pensarono che fosse oramai morta.
Il suo corpo era diventato come una lastra di ghiaccio. “Era così dura che neanche era possibile penetrarla con l’ago”, racconta il Dr. Edgar Sather.
Un'infermiera refertò che la giovane era “come uscita da un freezer”, con gli arti rigidi e il viso bianco. I medici certificarono che anche nel caso fosse sopravvissuta, i danni sarebbero stati irreparabili.
Eppure poche ore dopo la ragazza congelata si risveglia solo un po' confusa ma senza apparenti danni.
Nonostante la forte esposizione al freddo riesce a salvare gli arti ed ad essere dimessa poche settimane dopo senza apparenti danni.
Il mistero del cuore che non si arresta ci fa propendere per una spiccata capacità di sopravvivenza, ma resta un mistero che è ancora più fitto se associato alle immagini del video che mostriamo.

Phobos (Le Miniadi Tessitrici)