Personaggi del mistero: 2) Dracula

 Ne avevamo gia parlato in un precedente articolo.
Vlad III di Valacchia, detto anche "l'impalatore", è conosciuto soprattutto con il suo patronimico "Dracula", avuto in eredità dal padre Vlad II, appartenente al glorioso "Ordine del Drago". Vlad crebbe presso la corte turca di Costantinopoli dove era stato mandato come "ostaggio" in seguito a degli accordi stretti col sultano. Quando il padre fu assassinato dai boiardi, Vlad lottò a lungo per riconquistare la Valacchia, spostandosi in numerosi corti e riavvicinandosi al cristianesimo. Riottenne il titolo grazie al suo contributo nella guerra contro gli Ottomani, diventati suoi nemici. Vlad fu di una violenza brutale contro i turchi: decapitò messaggeri, impalò prigionieri, massacrò civili, tra cui donne e bambini, ma si mostrò duro e quasi sadico anche nel reprimere le questioni interne. Dovette anche combattere contro suo fratello Radu, rimasto fedele al sultano Maometto II (e di cui era anche amante). Dopo aver riconquistato una terza volta la Valacchia fu ucciso in battaglia dai turchi, ma il luogo di sepoltura del suo corpo non è stato mai ritrovato, alcune ipotesi lo portano a Napoli.
Dai romeni è venerato come un eroe della patria, mentre le leggende sul suo conto cominciarono a girare quando era ancora in vita, culminando con la pubblicazione di Dracula da parte di Bram Stoker, sebbene l'autore irlandese non abbia mai fatto riferimento in modo diretto al Vlad storico nel suo libro, ma solo preso spunto per creare la propria figura immaginaria.